Mese: Gennaio 2019

DC Bull’s Eye – DC Underdogs 8-1

Trasferta che si presentava proibitiva in casa della capolista, a punteggio pieno, e tale si è dimostrata. In nostri ragazzi si approcciavano alla gara dopo un lauto pasto in un ristorantino sotto la sala che ci ospitava per il match. Il capitano decideva di schierare l’arma tattica al primo match e mandava in pedana Iceboy, alla prima da titolare in singolo, al suo cospetto Salvi; la differenza di stazza faceva impressione, non certo per il nostro piccolo eroe che nonostante fosse febbricitante chiudeva un primo leg combattuto mandando in totale tilt il suo avversario, poi con un bel 28 frecce si portava sul 2-0. Ultimo leg in cui la tensione la faceva da padrone con il nostro avversario in crisi e Francesco che alla fine chiudeva con un secco 3-0. Che dire…..se lo conosci lo eviti e se non lo conosci ti purga…..A sorpresa in vantaggio per 1-0 era il turno di Alfredo scendere in pedana contro Bruciotti. Era uno 0-3 con qualche occasione ma sicuramente meritato per il nostro avversario…..1-1….da qui in poi commentare le altre partite sarebbe un copia incolla….perdevamo tutti e piu o meno tutti allo stesso modo, qualche occasione per fare il leg ma con i nostri avversari superiori e sempre vincenti. Finiva cosi 8-1, punteggio severo ma giusto per la differenza di valori, dobbiamo ancora crescere e lo faremo. Un grande applauso per i nostri amici di Rieti che stanno dominando il girone e si dimostrano come sempre una realtà importante nel mondo delle freccette. Noi ce ne siamo tornati a casa con la consapevolezza che ci manca ancora qualcosa e la certezza di avere un giocatore in piu, che pur con i suoi 11 anni, ormai gioca al nostro livello. Prossimo venerdi appuntamento con il derby della Ragnatela, altro squadrone ci aspetta, ci faremo trovare pronti.

Referto

 

Senza infamia e senza lode…

Apuntamento con il 5° Grand Prix Lazio ieri sera alla Ragnatela, presenti 5 esponenti della nostra squadra, il Pres, il Capitano, Tulipano, Magic Ale e Psaico. Le ottime precedenti prestazioni consentivano a Jimmy la presenza tra le teste di serie e il conseguente bye al primo turno. Per gli altri invece il passaggio ai sedicesimi era da conquistare in pedana. E tutti e 4 riuscivano nell’intento confermando la crescita del gruppo. Ma andiamo ad analizzare quanto accaduto. Cominciamo con il Pres che al primo turno affrontava l’amico Saverio, la prestazione era a fasi alterne con momenti buoni e altri meno, alla fine la vittoria arrivava per 3-2, ma si poteva e doveva chiudere prima. Al secondo turno poi con Fabi era uno psicodramma, scendeva sempre meglio della sua avversaria ma non chiudeva, nel terzo leg poi avanti di 250 punti buttava al vento un’occasione incredibile, finiva cosi per perdere 1-3. Giudizio, le doppie sono un ricordo della schedina, SISAL. A seguire era il turno di Sandro, che al primo turno affrontava Cristiano, partita solida di Magic Ale che piegava le velleità avversarie con un secco 3-0. Al secondo turno poi a fermare la corsa del nostro atleta era Gentile che nonostante un partita non certo indimenticabile metteva in pedava la maggiore esperienza. Finiva 1-3 ma con un po di convinzione in piu….Giudizio, quando gioca è una maschera imperscrutabile, RAUL BOVA. Toccava quindi a Claudio scendere in pedana contro la Novoa, il capitano andava in scioltezza e dopo un inizio lento chiudeva un bel 3-0, secondo turno poi difficilissimo contro Martini, qualche occasione per chiudere l’aveva ma non la sfruttava e cosi doveva cedere il passo portandosi a casa un secco 0-3. Giudizio, dopo i 6 leg notturni altri 6 pomeridiani, DURACEL.  Infine a chiudere le partite del primo turno era Valerio che affrontava Patrioli, incontro senza storia con Psaico che gestiva e chiudeva tranquillamente 3-0. Il secondo turno era di quelli da ricordare, contro Cruciani era un match a sorpresa equilibrato, merito di Valerio che chiudeva una 27 e una 21, si arrivava cosi sul 2-2 con Psaico che sprecava ben 5 match darts. Peccato perche avrebbe meritato il passaggio del turno. Giudizio, credici credici credici credici, NIGIOTTI. Entrava direttamente al secondo turno Jimmy e affrontava Adducci, prestazione come sempre solita, con un 21 frecce a spiccare e vittoria per 3-0. Terzo turno ed anche per lui l’ostacolo era Cruciani, ma stavolta la partita di Tulipano era inguardabile e cedeva il passo 0-3 senza mai entrare nel match. Giudizio, l’Eredità ha lasciato piu di uno strascico, BENEDETTO. Insomma nel tirtare le somme una serata senza infamia e senza lode, peccato per Valerio che con un pizzico di coraggio in piu avrebbe dato un altro senso al torneo. Ora ci rituffiamo nel campionato con l’impegnativa trasfera di Rieti, avanti cosi.

DC Inside Pub – DC Underdogs 4-5

Seconda vittoria stagionale per i nostri colori, la prima fuori casa, nella sede dei nostri amici dell’Inside Pub. Si partiva subito forte con il big match tra Antonini, ospitale padrone di casa, e il Grande Guff. Il match al contrario di quanto dice il punteggio finale è combattuto, Stefano lascia spazio e possibilità ad Alfredo che però non è preciso in chiusura e paga pegno. Pare che lo sponsor gli abbia messo a disposizione un corso di Matematica applicata alle freccette. Morale 0-3 e siamo subito a rincorrere. E’ il turno di Psaico contro il forte Gentile, grande primo leg con i due che spaccano la tripla, la spunta Valerio che chiude alla prima occasione, nel secondo reagisce Alessandro che si porta in parità. Il matche resta equilibrato e la differenza la fanno le chiusure, Vale approfitta di due bei check-out e si porta a casa il match. 3-1 e parità 1-1 di squadra. Si va al doppio, ormai una certezza per noi, Valerio e Alfredo non tradiscono le aspettative e nel primo leg arrivano in chiusura a 66 dopo 15 frecce con gli avversari fermi a 300, poi il matematico Grande Guff decide di prendere il T20 mettendoci a 6 e comincia lo stillicidio con gli avversari che tornano sotto. Alla fine la spuntiamo ma con fatica, poi andiamo via in scioltezza con una super chiusura di Alfredo da 80 in doppia doppia. Altro 3-1 e vantaggio. Va in pedana il Bazz contro Fioravanti, match combatutto con Paolo che scende bene chiude il secondo leg in 27 frecce ma è impreciso nelle chiusure degli altri legs, ne approfitta Moreno che si porta a casa la partita 3-1. Si torna in parità 2-2. E’ il turno del nostro Greek Bullet giocarsi il primo snodo fondamentale del match contro Privitera. Partita tesa, l’importanza della posta in palio la fa da padrone. Si arriva al decider con Alexis che la spunta grazie alla migliore precisione in chiusura, grande vittoria, molto importante per l’evolversi del match. 3-2 e siamo ancora in vantaggio. Il doppio Paolo e Alexis contro Moreno e Gianni viaggia sulla falsariga del match precedente, partita combattuta di medio livello dove a fare la differenza sono le chiusure. A spuntarla sempre al decider questa volta sono i nostri avversari. 2-3 e si torna in parità 3-3 di squadra. Ultimo blocco con Magic Ale che affronta Stazzani, che lo aveva battuto facilmente in coppa Lazio, stavolta però la musica cambia, Sandro è molto cresciuto ed in pedana si vede, non traspare emozioni nonostante l’importanza del match e si porta 1-0. Il nostro avversario torna sotto e ribalta 1-2. Ale non perde la testa ma rimane tranquillo e macina punti arrivando prima in chiusura, 2-2 ed ancora un deicder. Super freddo arriva prima in chiusura e pur con mano tremula riesce a finirla alla grande. 4-3 per noi ed il capitano che scalpita. I nostri avversari fanno un cambio, dentro Puliani per La Tona. Il primo leg va proprio al nostro rivale, sotto per 0-1 Cioli sfodera un 25 frecce e pareggia, nel terzo leg col vento in poppa spreca in chiusura e fatale arriva la supposta. 1-2, reazione di Claudio che si porta sul 2-2. Siamo al leg verità, se vinciamo è finita, il capitano non trova mai la tripla ed il nostro avversario arriva prima in chiusura sprecando 4 frecce e cosi da 35 arriva il check-out decisivo. 3-5 vittoria importantissima per noi, che da continuità al lavoro che stiamo facendo, soddisfazione enorme vedere che anche chi non era presente era collegato sul gruppo wa per seguire lo sviluppo del match. Il doppio finale, ormai senza valore vedeva poi i nostri avversari vincere 3-0 su Cioli D’Onofrio ormai appagati. Un grande ringraziamento ed applauso ai nostri avversari per l’ospitalità e la correttezza per il tifo. Un grande augurio a Stefano che dopo la mezzanotte ha compiuto gli anni e con cui abbiamo brindato molto volentieri. Da segnalare poi il gradito ritorno di Giorgio, un Underdog, che con la sua allegria ha spinto i ragazzi alla vittoria. Con questi due punti agganciamo in classifica Le Due Torri e accorciamo a meno due proprio dall’Inside. Ci siamo anche noi quest’anno. Forza ragazzi.  

Referto

 

Finali di Coppa Lazio 2019

Prima esperienza per i nostri ragazzi alle finali di Coppa Lazio, tenutesi Domenica scorsa al Ninkasi. Ad affrontarsi per il titolo le 12 squadre qualificate dai gironi eliminatori. Il livello dei nostri avversari era sicuramente molto alto rispetto a noi ma il sorteggio del primo turno ci opponeva ai Bull’s Eye Go di Rieti, quartetto sicuramente superiore per esperienza ma anche alla portata. Ci presentavamo in pedana con il Pres, Beautiful Mind, Ale, Ice Boy e con Simo Timo pronto a subentrare. Il format di gioco con un leg singolo giocato su due pedane rendeva la sfida frenetica e talmente veloce da non essere neanche assaporata. Finiva con una sconfitta per 9-4 con tanti rimpianti, purtroppo sia il Pres che Omar non riuscivano a chiudere i leg nonostante le molte occasione. Molto bravi invece sia Sandro che Ice Boy che si portavano a casa due leg a testa dimostrando una crescita costante. Si chiudeva cosi in maniera repentina la nostra prima volta, ma l’assaggio è stato gustoso e la voglia di tornarci il prossimo anno ci darà la spinta per alzare il livello. Il titolo poi è andato al DC La Ragnatela per il terzo anno consecutivo che ha piegato un sorprendete DC Le Due Torri in finale. Ora si torna concentrati per il campionato, bisogna portare a casa punti importanti in vista della Serie B. Forza ragazzi.

DC Underdogs – DC La Brigata 2-7

Si torna in pedana dopo la pausa natalizia e per gli Underdogs l’appuntamento interno è contro La Brigata, storico Dart Club di Roma. Le aspettative sono alte e l’occasione di accorciare in classifica è ghiotta. Il primo a scendere in pedana è il Tulipano, in cerca di riscatto dopo le ultime uscite appannate. Al suo cospetto il forte Santos. Jimmy parte alla grandissima e si porta sul 2-0 con una gran leg in 21 frecce e sorprendendo l’avversario. Nel terzo leg poi spreca 5 darts match ed il suo avversario riprende confidenza, Jimmy invece si sgonfia e non trova più la baldanza che lo aveva contraddistinto ad inizio match, finisce 2-3 con tanti rimpianti. Tocca al Pres contro Paionni e l’inizio sembra lo stesso di Jimmy, primo leg vinto in 25 e tanta convinzione, poi però l’average scende, l’avversario sale di livello e finisce 1-3. Si va cosi al doppio dove Luca e Jimmy non riescono mai a trovare un buon ritmo e cedono il passo agli avversari, ancora un 1-3 e situazione totale subito critica sotto 0-3. secondo blocco aperto da Beautiful Mind contro Compagnone, partita senza storia, troppo superiore il nostro avversario anche se Omar non riesce mai a trovare il suo gioco e la tranquillità, 0-3 e già siamo a match point per i nostri avversari. Tocca a Sandro tenerci in vita contro De Rosa, Ale gioca bene ma il suo avversario molto solido non gli lascia scampo, ne esce un altra sconfitta per 1-3 ma buoni segnali del nostro giocatore. 0-5 e game over, certo inaspettato nelle proporzioni ma giusto per quanto visto in pedana. Si va al doppio ed arriva il momento di Ice Boy che esordisce al posto di Omar in coppia con Ale, Il match è proibitivo, ma i nostri tirano comunque discretamente, la partita finisce 0-3 ma resta la buona impressione del nostro gioiellino, alterno nel gioco ma sempre molto solido in pedana. Vanno in pedana quindi il Capitano e Tocci, si racconta di una partita molto nervosa ed il frastuono intorno alla pedana ne è certo la causa, il rispetto questo sconosciuto. Ne esce vincitore comunque Claudio per 3-1 nonostante una pessima prestazione che almeno salva l’onore. Tocca quindi al Greek Bullet provare a ridimensionare le proporzioni della sconfitta, altra partita di basso livello, ma la stanchezza, l’ora tarda, certo non aiutano, ne esce una sconfitta per 1-3. Nel doppio finale poi Claudio ed Alexis la spuntano per 3-2 andando cosi ad addolcire la pillola. Risultato finale 2-7, severo ma giusto. Bisogna tornare subito in carreggiata già da giovedi prossimo quando andremo a far visita agli amici dell’Inside Pub. Possiamo giocarcela ma dobbiamo dimostrarlo in pedana e non solo a casa. Intanto domenica grande appuntamento per le finali di Coppa Lazio con la nostra DCU che proverà a togliersi qualche soddisfazione. Buone frecce.

Referto