3 Luglio 2022

DC Underdogs – DC Inside Pub 5-4

Ultima partita della stagione regolare contro gli amici dell’Inside Pub, match che per la classifica aveva poco valore in quanto i nostri avversari già qualificati per la serie A e noi già condannati alla serie B. I punti in palio non avevano quindi valore per la seconda fase e purtroppo i 4 punti ottenuti proprio con l’Inside andranno persi. Resta comunque il valore della sesta  vittoria e della crescita continua. Il match partiva subito bene per noi con il Bazz che batteva Puliani con un 3-1, rispondeva Privitera con un secco 3-0 a Beautiful Mind. Nel doppio Paolo e Omar si imponevano 3-2 al decider. In vantaggio per 2-1 allungavamo sul 4-1 con la vittoria di Ice Boy al decider con Fioravanti e con il Barba, 3-0 a La Tona. Nel doppio che poteva chiudere il match Francesco e Alfredo  sprecavano molti match darts e cedevano al decider 2-3. Sul 4-2 il Pres perdeva con Gentile 0-3, ci pensava poi Magic Ale a chiudere l’incontro con un perentorio 3-0 ad Orazi. Nel doppio finale entrava Simotimo in coppia con Luca e finiva 0-3. Altra vittoria per 5-4 che da sicuramente più convinzione ai nostri ragazzi e che chiude la prima fase con 4 vittorie nelle ultime 5 partite, segnale di grande crescita di gruppo. Ma andiamo a fare un recap sulla prima fase dei nostri ragazzi. Iniziamo dalla piacevole sorpresa della enorme crescita di Ice Boy che colleziona 5 presenze con 2 vittorie e 3 sconfitte, ma lo score non mette in risalto quanto bene ha fatto, ormai gioca con una solidità impressionante per un ragazzo di 11 anni ed in pedana comincia ad essere rispettato. Altra grossa piaciovole sorpresa è stato Magic Ale, alla prima stagione chiude in attivo con ben 6 vittorie su 11 match giocati. Ormai per la squadra è diventato piu di una certezza, molto centrato sia come impostazione che di testa, dimostrazione che con il duro allenamento si migliora, partito da zero in soli 6 mesi se la gioca con tutti. Si vuole far chiamare Grande Guff, ma per noi è il Barba, altra stagione di buon livello, solidissimo in pedana, lo devi battere. Il suo score recita 5 vittorie e 7 sconfitte, ma sicuramente sporcato dal fatto che giocando sempre nel primo blocco ha affrontato avversari di livello. Un punto fermo della squadra. Veniamo al Tulipano, sempre presente nelle gare singole, latitante nei match di squadra, solo 7 presenze con 2 vittorie e ben 5 sconfitte, uno score che stride con quanto fatto vedere in ambito regionale, la squadra ha bisogno di lui e lui deve essere piu presente. Caso simile ma per altri motivi è quello di Psaico, solo 6 presenze, ma frutto di un problema fisico che lo ha tenuto lontano dalle pedane, score ottimo con 4 vittorie e 2 sconfitte ci disegnano un ottimo giocatore che se avesse anche più convinzione in se stesso sarebbe letale. Invece se inizia male finisce peggio…..black cat. Miaoooo. Andiamo a vedere come è andato Beautiful Mind, 11 presenze con 3 vittorie ed 8 sconfitte, aveva iniziato la stagione molto bene, poi progressivamente è andato in confusione nella ricerca di perfezionare la tecnica di tiro, un passaggio che porterà i suoi frutti in seguito. Il Bazz, con i suoi problemi lavorativi ha collezionato 6 presenze con 2 vittorie nelle ultime due gare e 4 sconfitte. Sta crescendo e sicuramente l’allenamento del mercoledi portai suoi frutti….speriamo porti pure qualcos’altro…stesso identico score per il Greek Bullet, anche lui non molto presente causa domiciliari da scontare in seratine con moglie e figli. Sta lavorando molto sulla tecnica e la crescita si vede. Ora servono più partite in pedana per dare consapevolezza. Simotimo, per lui solo un paio di apparizioni in doppio, la distanza con gli altri è ancora troppo evidente ma la giovane età è dalla sua, con un po di costanza in piu arriveranno anche i risultati.  Veniamo al Capitano, stagione con alti e bassi, score in parità con 6 vittorie e 6 sconfitte, il talento c’è ora deve metterlo in pedana con più continuità, aveva iniziato molto bene, nell’ultimo periodo si è un po perso. Veniamo alle dolenti note del Pres, zero vittorie e ben 8 sconfitte, non basta giustificarsi con il fatto di aver sempre trovato avversari di livello, deve e può fare di piu, sopratutto sul lato mentale. Ora ci saranno partite sicuramente più abbordabili, vediamo di che pasta è fatto. Nessuna partita per Dadoranger ed il nuovo arrivo Lembas, per cui non giudicabili. Ora pronti alla rincorsa, partiamo due punti sotto La Brigata, servono, anche se potrebbero non bastare, 6 vittorie su 6 e sperare in un passo falso dei nostri rivali, senza dimenticare Ostia, che parte alla pari con noi ma dovrà giocare ben 8 partite. Buone frecce.

Referto

 

Rispondi